mercoledì 16 marzo 2011

Assalti Frontali - Profondo Rosso (Recensione)

Profondo Rosso si apre con queste parole "i banchieri fanno crack (fanno crack), gli economisti fanno flop (fanno flop), noi ribelli on the street, portiamo il pathos contro lo shock".
Ho canticchiato per alcuni giorni queste parole, molto vicine alle mie incazzature quotidiane. Di solito non ascolto il Rap, ma loro li stimo da quando ascoltai H.S.L. un album che mi ha fatto crescere, soprattutto dal punto di vista umano. I loro testi insieme a quelli dei Punkreas sono quelli di cui condivido quasi totalmente i contenuti. Ad esempio della canzone "Rotta indipendente" imparai tutto il testo a memoria e spesso la recitavo come la mia preghiera quotidiana, ancora oggi la canto ogni tanto, perché io non dimentico cosa è successo a Genova, non dimentico Carlo Giuliani...
Proprio da H.S.L. voglio ripartire per analizzare questo nuovo album "Profondo Rosso". Nel 2004 la band ha saputo coniugare una formula perfetta tra musica e testi, rarissima in Italia. Oggi "Profondo Rosso" oltre i testi (sempre ottimi) ha poco e niente da offrire, anzi in questo album in alcuni brani come "Mamy" e "Sono Cool questi Rom" c'è stato uno spostamento verso il sound system per parlare di tematiche meridionali. "Profondo Rosso" dal punto di vista musicale ha molte carenze, poche canzoni hanno basi ritmiche che danno ai brani quel pathos da band battagliera che mi ha sempre spinto a pensare agli
Assalti Frontali come una nuova ondata musicale indipendente del nostro amaro paese. Oggi in "Profondo Rosso" ci sono solo buoni testi, ancora portatori di speranza, con cui raccontano le tristi realtà di un Italia indebitata fino al collo, dove la gente si suicida per mancanza di lavoro e di denaro, ma come dicono in "Spugne" ci manca molta fantasia per sopportare la realtà, le spugne galleggiano un pò, assorbono assorbono, ma tutto ciò che assorbe affonda, io affonderò. Prendo un pò di calma, voglio stare a galla".

Label: Daje Forte Daje Records/Venus
Voto:

0 comments:

Posta un commento

 
© 2011-2013 Stordisco_blog Theme Design by New WP Themes | Bloggerized by Lasantha - Premiumbloggertemplates.com | Questo blog non è una testata giornalistica Ÿ