giovedì 17 marzo 2016

Milf - God Save the Teen (Recensione)

Difficile prevedere le mosse dei Milf di Pescara che dopo qualche anno di silenzio tornano sulle scene presentandoci God Save The Teen. La novità sta nella scelta di servirsi di una voce, il duo sfrutta l'occasione applicandola a brani validi e studiati nel dettaglio. Anche a livello compositivo troviamo davvero tanti elementi, dalle battute in tempi dispari alla ricerca delle armonie e non solo. Il tutto appesantito da una vena hardcore inserita con gusto e nel momento adatto. Parliamo solo di uno dei tanti aspetti del sound della band che dimostra un'estrema versatilità. Rio, samba, orgy o  Porn Flakes, sembra quasi di vagare tra mondi paralleli o di trovarsi inspiegabilmente in un "videogioco porno intergalattico" dove è la band a decidere la rotta.
Ci sorprende Lei tira il cordone del frate, difficile fermarsi al primo ascolto e definirne le sonorità, questo per la velocità con cui si presentano all'ascoltatore. Il tutto accade in lasso di tempo brevissimo, difficile incontrare un brano più lungo di tre minuti. Caratteristica che non dispiace e che in realtà favorisce l'ascolto di un lavoro complesso e a volte inafferrabile.
Ninna nanna per satana è una delle tante chicche meritevoli di attenzione, la versione macabra del celebre brano intrisa di quella schizofrenia che pervade l'intero lavoro in studio. Un disco originale e molto ricercato, studiato non solo per un "orecchio raffinato" ma anche per chi è stufo di sentire la solita solfa che riempie i locali e i siti di streaming: ascoltate God save the teen.

Voto: ◆◆◆
Label: Grammofono alla nitro



0 comments:

Posta un commento

 
© 2011-2013 Stordisco_blog Theme Design by New WP Themes | Bloggerized by Lasantha - Premiumbloggertemplates.com | Questo blog non è una testata giornalistica Ÿ