mercoledì 23 novembre 2011

Into It Over It - Proper (Recensione)

Into It Over It - ProperTenere il passo di Evan T. Weiss, intestatario unico del progetto Into It Over It, pare non sia cosa semplice; Da quando, poco meno di 2 anni fa, lo vidi live durante il tour promozionale di "52 Weeks" (disco/impresa che racchiude il lavoro di scrittura e registrazione di un intero anno, settimana per settimana) il ragazzo si è diviso tra il side-project Stay Ahead of The Weather, band nata dal sodalizio artistico con alcuni componenti di Native e Castevet, e una serie interminabile di split in compagnia di Empire! Empire!, gli stessi Castevet, Bob Nanna e svariati personaggi appartenenti alla scena emo/punk/melodica americana.

Stiamo parlando dunque di un musicista attivo ed esperto ed in "Proper", album licenziato lo scorso 27 settembre dalla statunitense No Sleep records, sono proprio l'esperienza e il lavoro duro a trasparire.

Il grande merito di Weiss è di saper unire con naturalezza le melodie catchy del "pop punk da classifica", l'urgenza emo di stampo '90 e le atmosfere di richiamo indie-folk solitario. Il disco, magistralmente prodotto da Ed Rose (già al lavoro con Houston Calls, Motion City Soundtrack, The Get Up Kids), si apre con il mid-tempo di "Embracing Facts" che ha il compito di introdurci in un'album ricco di alternanze tra ritmi sostenuti e ballate, a sottolineare la versatilità dell'autore il quale, durante l'intero ascolto, riesce a non perdere mai di integrità e credibilità.

"Discretion & Depressing People", "Write It Right", "An Evening With Ramsey Beyer", e la title track "Proper" lasciano chiaramente trasparire una radicata devozione di Weiss per quella corrente di fine anni '90 comprendente Braid, Promise Ring e The Get Up Kids, mentre le ballate malinconiche "No Good Before Noon", "Connecticut Steps" e la conclusiva "The Frames That Used To Greet Me" richiamano alle esperienze di cantautorato lo-fi da cameretta affrontanto con maestria negli scorsi episodi discografici.

In conclusione possiamo dire che "Proper", definito dall'autore stesso come un vero e proprio album d'esordio, sancisce la maturità del progetto Into It Over It, nome da appuntarsi e sottolineare. Vista la vivace e prolifica produttività di Weiss, credo sarà un arrivederci a molto molto presto.

Voto: ◆◆◆
Label:
No Sleep Records


0 comments:

Posta un commento

 
© 2011-2013 Stordisco_blog Theme Design by New WP Themes | Bloggerized by Lasantha - Premiumbloggertemplates.com | Questo blog non è una testata giornalistica Ÿ