sabato 29 ottobre 2011

Nut - Gravità Inverse (Recensione)

Gravità Inverse è l' esordio su lunga distanza del trio pisano Nut. L'album è prodotto da Giulio Ragno Favero e vanta la presenza di Nicola Manzan (Bologna Violenta) e Marina Mulopulos, già con Almamegretta e Malfunk. Sette tracce alt-rock che celano all'interno, elementi stilistici diversi, tra i quali hard stoner e psichedelia, ad allargare gli orizzonti contestuali del lavoro. Il mood generale dell'album sembra esser quello preso in prestito dai Verdena nel concepimento di Solo un Grande Sasso, seppur avvalorato da un' apertura tangibile a spinte post-destrutturaliste su sfondo pysch. Sicuramente di non facile ed istantaneo approccio, Gravità Inverse merita più ascolti per essere assimilato giustamente, causa lunga durata e pesantezza del sound che, a primo contatto potrebbe sembrare troppo statico e uniforme. Se anche è vero che nulla di nuovo viene posto sulla bilancia, tracce come “Evadi” e “Abiti” puntano i riflettori su di una band con ottime capacità tecniche e carte in regola per essere apprezzata da un vasto pubblico ma, alla quale, manca probabilmente quel qualcosa di personale sui generis ed una maggior capacità di sintesi per giungere ad una maturità artistica identificativa. Non siamo qui in ogni caso a dare un giudizio negativo dal momento che, quando maggiormente ispirati, i Nut partoriscono parentesi dalla forma straniante e particolaristica quanto le sfumature post di “Mosaico”, intrisa di elementi world e prog o la bellissima chiusura atmosferica su crescita strumentale di “Orme Sovrapposte”. L'album esce per Sinusite Records, etichetta gestita dai giovanissimi Duilio Scalici e Marco Gargiulo, quest'ultimo probabilmente conosciuto anche per il suo lavoro su Mag Music. In definitiva un'opera che riesce a trovare il piacere nel suo ascolto ma che pare non aggiungere nulla di nuovo al sound di produzioni anche piuttosto recenti come l'ultimo Psychovox.

Voto:◆◆◆◇

Label: Sinusite Records


0 comments:

Posta un commento

 
© 2011-2013 Stordisco_blog Theme Design by New WP Themes | Bloggerized by Lasantha - Premiumbloggertemplates.com | Questo blog non è una testata giornalistica Ÿ