lunedì 19 marzo 2012

Nolatzco - Assalto alla Luna (Recensione)

Nolatzco - Assalto alla LunaLa rinata Psicolabel di Giorgio Canali torna, dopo Operaja Criminale, con un ennesimo esordio, quello dei Nolatzco di Giovanni "Nanni" Fanelli , ex leader dei Quinto Stato nonchè attuale bassista dei Rossofuoco. Ed infatti Assalto alla Luna non può che avvalersi di quel sound rock graffiante tipico della band del Giorgione nazionale, qui al mix, mastering e post-produzione. Immerso in liriche poetiche ma sempre intrise di una forte componente di denuncia, ciò che colpisce con effetto immediato dei Nolatzco è quel tiro genuinamente viscerale e la sfrontatezza con la quale elargiscono il proprio messaggio. Diretto e ruvido, Assalto alla Luna presenta dieci tracce ben dosate tra intermittenze post-punk (l'adrenalinica opening "Babyrivoluzione") derive di pura disillusione cantautorale (il Canali apocrifo di "Tutto Svanisce" o la struggente "La Ballata dei Cuori Intermittenti") espliciti ed irati sfoghi ("Educati al Successo" -"Condannati alla nullità, con il cervello a mollo nel cesso...", le follie tumultuose di "Signorina Diesel" con tanto di armoniche di Canali -"Inghiottito dalla fica, masticato e rigettato...") e digressioni verso poetiche lande post-rock degne di band come Massimo Volume o Offlaga, tra testi recitati e crepuscolari decadimenti d'atmosfera ("Avida sale la nebbia e si dissolvono i contorni di questa notte atroce di devozione a te...", la stupenda "Un Caos che ti Assomiglia"). La sognante avvenenza wave della title track o il sofferto crescendo di "Lullabymoon", a metà strada tra un cantato a là Manuel Agnelli e infrastrutture soniche dei primi Marlene, mostrano l'altra faccia del progetto nello spingersi in contesti meno abravisi a mettere in risalto le componenti più mature della scrittura.


Liriche che rimangono impresse ed una produzione di tutto rispetto convincono in un'opera che tende, nell' avvalersi di svariati rimandi ad esperienze di chiara indicizzazione alternative italico, a rendersi portavoce in ogni caso di una certa personalità e tenere ben alta l'attenzione durante l'ascolto. Il futuro passo dei Nolatzco verso la totale maturità, sarà quello di smarcarsi completamente dalla personalità di Giorgio Canali e rendersi padroni di uno stile che, nel bene o nel male, cerchi di allontanarsi dall'ombra della tradizione rock classica italiana.

Voto: ◆◆◆
Label: Psicolabel

0 comments:

Posta un commento

 
© 2011-2013 Stordisco_blog Theme Design by New WP Themes | Bloggerized by Lasantha - Premiumbloggertemplates.com | Questo blog non è una testata giornalistica Ÿ