giovedì 19 gennaio 2012

Fanfarlo - Deconstrucion (Recensione)

Fanfarlo - DeconstrucionDeconstruction è il nome dato al trittico apripista per il secondo nuovo cd dei Fanfarlo, in uscita il 28 Febbraio, che vede due arraggiamenti, in realtà, di un unico pezzo ed un terzo strumentale chiamato "Re-construction".
Lontani da "Reservoir" propongono un ritmo gioviale, che rimane facile da canticchiare con il sorriso sul volto. Infatti questa band creatasi a Londra da leader svedese Simon Balthazar, si era presentata con toni più sommessi, se pur con un talento naturale nel gestire i tantissimi strumenti che suonano, ricordando un pò sia gli Arcade Fire che i Beirut, per l'armonia ed il trasporto che segue all'ascolto della loro musica. Degli esempi possono essere " I'm a Pilot" e "The Walls are Coming Down". In questo LP di apertura bisogna aspettare il b-side Re-construction per scendere di nuovo nell'atmosfera del clarinetto, della tromba e dei violini con un ritmo però incalzante e sempre ristudiato nel corso dei suoi minuti.

In attesa del secondo album, è davvero un piacere cantare a mò di karaoke "Deconstruction" con l'ausilio, non a caso, del testo che scorre per parte del suo video.

Voto: ◆◆◆
Label: Canvasback / ATL

0 comments:

Posta un commento

 
© 2011-2013 Stordisco_blog Theme Design by New WP Themes | Bloggerized by Lasantha - Premiumbloggertemplates.com | Questo blog non è una testata giornalistica Ÿ