sabato 3 settembre 2011

Wilco - The Whole Love (Recensione)

Ho ascoltato una sola volta "The Whole Love" in streaming gratuito (online solo il 3 settembre) dal sito dei Wilco. Dopo aver premuto play, un vinile virtuale riproduceva tutto il nuovo disco della band di Chicago. Le 12 tracce con una durata complessiva di circa un'ora, erano tutte ascoltabili in sequenza e non singolarmente.

Mentre il vinile nero girava mi sono chiesto, bel regalo questo dei Wilco? Uno streaming di sabato, che mi ha inchiodato a casa e che non mi sta nemmeno facendo impazzire!?
Non è mica la prima volta che un album lo si aspetta per mesi e mesi e poi puff tutto finito con un nulla di fatto.
Il primo brano "Art of Almost" fa presagire un cambiamento, ma in realtà è il tipico pezzo da grande apertura, in cui i primi minuti tentano di imitare i Radiohead, con sonorità elettroniche fuse ad archi, per poi esplodere nel finale in un ritmo più incalzante, di stampo rock, per chiudere nel finale con un lungo assolo che apre le porte ad "I Might", il singolo che aveva anticipato questo nuovo lavoro. "The Whole Love", prodotto da Jeff Tweedy e Pat Sansone (comparso anche nell'album solista di Phil Selway dei Radiohead), dalla terza traccia "Sunloathe", ci si rende conto che "Yankee Hotel Foxtrot", "A Ghost is Born" oppure "Sky Blue Sky" sono dischi insuperabili, quello che dovevano dire l'hanno già detto, quindi vanno pure bene canzoni come "Black Moon", un brano alla Deus, oppure "Born Alone" uno dei pezzi più riusciti dell'album, anche ad esempio, la beatlesiana "Capitol City", ma dificilmente riusciranno a superarsi se rimarranno sempre in un'ottica ormai "collaudata".

"The Whole Love" da ora in poi sarà sicuramente un album da ascoltare in modo migliore e in modo più approfondito dal semplice streaming, ma con la consapevolezza che non sarà il migliore di una band così importante come i Wilco.

Voto:
Label: dBpm Records


0 comments:

Posta un commento

 
© 2011-2013 Stordisco_blog Theme Design by New WP Themes | Bloggerized by Lasantha - Premiumbloggertemplates.com | Questo blog non è una testata giornalistica Ÿ