lunedì 12 maggio 2014

Di Maggio Baseball Team - The Cyprus EP (Recensione)

Abbiamo già avuto modo di conoscere Simone Di Maggio nel 2012 in occasione dell'uscita, quasi in contemporanea, di un paio di album degli Appaloosa (qui e qui), band nella quale il musicista/producer toscano ha militato per diversi anni elaborandone l'elettronica. Nell'intervista realizzata all'epoca (e nella quale potete trovare alcuni cenni biografici) si profilava all'orizzonte la volontà di una produzione solista col moniker Di Maggio Baseball Team, un'idea che ora finalmente trova una sua forma compiuta con "The Cyprus EP". Realizzato come sorta di concept dopo un soggiorno all'isola di Cipro (che ne ha ispirato la composizione più sotto l'aspetto dell'impatto emotivo che il luogo deve aver esercitato che sotto il profilo puramente estetico) questo lavoro riassume alcune peculiarità stilistiche del Team; in bilico tra IDM e abstract hip hop, non è difficile cogliere all'interno dei quattro brani dei richiami alle produzioni targate Warp e Mo' Wax, nonchè alcuni riferimenti alla composita scena tedesca degli ultimi due decenni. Beat spezzati, ammiccamenti al glitch, echi di dub digitale ma anche una spiccata vena cantautorale, sono tutti elementi che vanno a comporre il mosaico sonoro di "The Cyprus EP"; un piccolo puzzle nel quale, come suggerito dal testo di Borders, Di Maggio trasferisce esperienze e ricordi su di un piano onirico che rimane però sempre e comunque palpabile. Nell'attesa di un album vero e proprio, attualmente in preparazione e che vede la collaborazione dell'amico Simone Lalli (Autobam, Flora & Fauna), raccogliamo questo invito al viaggio, quindi, che seppur breve si rivela piacevole ed intenso. Buon Ascolto.

Voto: ◆◆◆◆◇
Label: Autoproduzione

1 comments:

cooksappe ha detto...

*____* '' !

Posta un commento

 
© 2011-2013 Stordisco_blog Theme Design by New WP Themes | Bloggerized by Lasantha - Premiumbloggertemplates.com | Questo blog non è una testata giornalistica Ÿ