sabato 9 giugno 2012

Diquieted By - Lords Of Tagadà (Recensione)


Nel mio montuoso e sperduto paese d'origine la notizia dell'arrivo del luna park era generalmente accolta con fibrillante giubilo dalla fetta più giovane della popolazione locale, in particolar modo dagli amanti dei ritmi a cassa dritta, attirati da un ricchissimo piatto pomeridiano a base di dance e calcinculo. Tra le attrazioni offerte dal piccolo parco itinerante, il tagadà rappresentava senza dubbio uno stimolo ad affermare la propria superiorità in fatto di coraggio e stile, un'interminabile ed impavida sfilata al centro della scena sotto gli occhi di un pubblico rotante inerme, immobile di fronte a tanta superiorità gabber.
Ecco. I Disquieted By non hanno il cappellino appoggiato sulla nuca, il bomber con l'interno arancione e forse nemmeno il booster, ma di certo non restano indietro quando si parla di stile.
Questa settimana, a sette anni di distanza dal primo EP, ha visto finalmente la luce "Lords Of Tagadà", una bomba punk'n'roll che segna l'esordio in full-lenght della band toscana. Il marchio garante di qualità è quello della coppia To Lose La Track / Sons Of Vesta, accompagnate, per la parte grafica, dalle sapienti mani della "mai doma" Legno.
Arrivati al luna park, i nostri salgono prepotentemente al centro del disco rotante e ci rimangono per una buona mezz'ora, trenta minuti di energia dal dichiarato background punk e dai quali traspare un'ermetica maestria negli arrangiamenti figlia del miglior Gregg Ginn d'annata, senza mai trascurare la limpidezza delle chitarre rock'n'roll, a testimonianza che "energia" e "distorsione" possono correre liberamente su due binari ben distinti. 
"Pirates", "Join Us Cops", "Protogone", "Mamimami Corazon" portano ad immaginare uno scenario nel quale i Bronx e il cantante degli Every Time I Die vestono selvaggiamente i panni degli Hives; inni da cantare a squarciagola, cavalcando l'indecisione di puntare il dito verso il palco o in alternativa trasformarsi nel più scatenato Adriano Celentano da pista.
I Diquieted By entrano nel tuo luna park, ti insegnano il rock'n'roll, si rubano il tagadà e se lo portano sul palco ancora in funzione, dimostrando a tutti di essere dei veri signori di stile. Per questa volta i gabber si dovranno accontentare del calcinculo.


Scarica a questo link Lords of Tagadà

Voto: ◆◆◆◆◇
Label: To Lose La Track / Sons Of Vesta

0 comments:

Posta un commento

 
© 2011-2013 Stordisco_blog Theme Design by New WP Themes | Bloggerized by Lasantha - Premiumbloggertemplates.com | Questo blog non è una testata giornalistica Ÿ